Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I militari iracheni hanno interrotto le operazioni a Mosul ovest dopo l'ammissione di responsabilità della Coalizione a guida Usa del raid del 17 marzo scorso che ha ucciso oltre 100 persone, in gran parte civili secondo gli attivisti. Lo riferisce il Guardian.

Ieri, i soccorritori erano ancora al lavoro per estrarre i cadaveri dalle macerie. Oltre 140 i corpi sinora recuperati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS