Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Patrik Gisel si tiene stretto l'affiliata Notenstein La Roche.

KEYSTONE/SIGGI BUCHER

(sda-ats)

Il CEO della Banca Raiffeisen Patrik Gisel ha definitivamente escluso la possibilità di vendere l'affiliata Notenstein La Roche.

Tuttavia, il manager non è soddisfatto dell'andamento degli affari dell'istituto finanziario privato, si legge in un'intervista al Tages-Anzeiger.

La filosofia di Raiffeisen - ha sottolineato Gisel - è quella di essere un leader del settore bancario per tutti i clienti svizzeri, indipendentemente dalla loro condizione economica. Per questo, abbiamo bisogno di offrire servizi anche in campo privato, ha aggiunto.

Il direttore generale di Raiffeisen ha poi dichiarato che alcune mosse, come il reclutamento di nuovi consulenti, potrebbero mettere in moto una crescita in seno a Notenstein La Roche. Inoltre, ha lasciato la porta aperta a eventuali acquisizioni di altre banche o portafogli di clienti.

Gisel ha in seguito affermato che l'avvicendamento al vertice di Notenstein La Roche annunciato ieri, con Patrick Fürer a sostituire Adrian Künzi in qualità di CEO, non è un atto di sfiducia nei confronti di quest'ultimo, alla testa della banca sangallese da sei anni. Secondo il numero uno di Raiffeisen, era semplicemente un buon momento per operare un cambio di leadership, opinione condivisa anche dallo stesso Künzi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS