Navigation

Raiffeisen: crescita nel core business, utile in calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 marzo 2011 - 07:50
(Keystone-ATS)

Raiffeisen, terzo gruppo bancario svizzero, lo scorso anno ha registrato una crescita del del core business attirando nuovi clienti e aumentando il patrimonio in gestione. L'utile netto è tuttavia in calo a causa di un effetto eccezionale.

L'utile netto ha raggiunto 627,2 milioni di franchi, in calo di 18,2 milioni rispetto al 2009. Il confronto con l'anno precedente risulta "nettamente distorto" a causa della rivalutazione straordinaria di partecipazioni strategiche. Al netto di questi effetti straordinari, l'utile netto del gruppo risulta superiore del 9,3%, precisa Raiffeisen in un comunicato odierno. L'utile lordo è aumentato del 7,4%, attestandosi a 952,5 milioni.

Nel 2010 Raiffeisen ha registrato 63'000 nuovi clienti, che a fine anno complessivamente erano 3,4 milioni. Il numero di soci ha raggiunto 1,7 milioni. I fondi della clientela hanno registrato una crescita più rapida rispetto a quella del mercato, per un totale di 116,4 miliardi (+5,2%). La spinta decisiva si deve al comparto dei fondi di risparmio e d'investimento, che ha segnato un aumento di 6,9 miliardi (+8,7%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?