Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Raiffeisen, terzo gruppo bancario svizzero, lo scorso anno ha registrato una crescita del del core business attirando nuovi clienti e aumentando il patrimonio in gestione. L'utile netto è tuttavia in calo a causa di un effetto eccezionale.

L'utile netto ha raggiunto 627,2 milioni di franchi, in calo di 18,2 milioni rispetto al 2009. Il confronto con l'anno precedente risulta "nettamente distorto" a causa della rivalutazione straordinaria di partecipazioni strategiche. Al netto di questi effetti straordinari, l'utile netto del gruppo risulta superiore del 9,3%, precisa Raiffeisen in un comunicato odierno. L'utile lordo è aumentato del 7,4%, attestandosi a 952,5 milioni.

Nel 2010 Raiffeisen ha registrato 63'000 nuovi clienti, che a fine anno complessivamente erano 3,4 milioni. Il numero di soci ha raggiunto 1,7 milioni. I fondi della clientela hanno registrato una crescita più rapida rispetto a quella del mercato, per un totale di 116,4 miliardi (+5,2%). La spinta decisiva si deve al comparto dei fondi di risparmio e d'investimento, che ha segnato un aumento di 6,9 miliardi (+8,7%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS