Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Namewee fa ancora una volta parlare di sé.

KEYSTONE/AP/BILLY DAI

(sda-ats)

Un popolare rapper malese, Namewee, è stato arrestato in Malaysia per aver "insultato l'Islam". Lo riferisce la Bbc.

Sotto accusa il video 'Oh My God' nel quale l'artista canta davanti a luoghi sacri del paese: una chiesa, una moschea, un tempio taoista e uno buddista.

Namewee, vero nome Wee Meng Chee, è finito in manette ieri. Il videoclip è stato pubblicato lo scorso luglio. Il rapper si è difeso affermando che la canzone è dedicata "all'armonia religiosa".

Namewee era balzato alle luci della ribalta cinque anni fa, con una parodia dell'inno nazionale che gli aveva fatto rischiare l'arresto.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS