Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio svizzero della stampa ha parzialmente accolto un reclamo contro Le Matin Dimanche.

In un articolo sull'assassino della socioterapeuta ginevrina Adeline, il domenicale romando non ha rispettato pienamente la Dichiarazione dei diritti e dei doveri dei giornalisti, omettendo di chiedere esplicitamente a un redattore il diritto di citare uno dei suoi interventi.

Il querelante, un giornalista della Weltwoche che aveva scritto un articolo sulla vicenda, affermava di non riconoscersi in una delle citazioni riportate da Le Matin Dimanche. Rimproverava inoltre al domenicale romando di averlo citato senza autorizzazione.

Nella sua presa di posizione pubblicata il 28 settembre, il Consiglio della stampa ritiene che il giornale avrebbe dovuto assicurarsi l'accordo del giornalista e sottoporgli le citazioni. Il resto del reclamo - per violazione dei doveri di verità e di rettifica - è stato invece respinto.

Il presidente del Consiglio svizzero della stampa, Dominique von Bur,g ha confermato all'ats l'informazione pubblicata oggi dallo stesso Matin Dimanche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS