Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Record di traffico sulle strade nazionali: nel 2011 i chilometri percorsi sono stati 25,87 miliardi, in crescita del 2,8% rispetto allo scorso anno. L'incremento della mobilità ha provocato un forte aumento delle ore di colonna, salite complessivamente del 20% a 19'149.

In Svizzera, afferma l'ultimo rapporto sui flussi di traffico sulle strade nazionali pubblicato dall'Ufficio federale delle strade (USTRA), il 40,7% della mobilità motorizzata si concentra sulle autostrade, mentre per il trasporto merci pesante ammonta addirittura al 67,7%.

Le arterie più trafficate sono la A1, tra Ginevra e Losanna e tra Berna e Winterthur, nonché la A2 nella regione di Basilea. L'autostrada in assoluto più utilizzata è l'A1 a est (dove transitano 143'200 veicoli al giorno) e a ovest (121'900) di Zurigo. Molto trafficate anche l'A2 a Basilea (126'200), l'A1 a Härkingen (91'700), a Berna (99'700) a Losanna (104'600) e Ginevra (75'500).

A titolo di confronto, nella galleria autostradale del San Gottardo circolano 17'300 veicoli al giorno. Sull'A2 a Lugano sono 67'500. Il tunnel tra Airolo e Göschenen ha però il primato del traffico pesante: il 14,7% dei veicoli che vi transitano sono camion, molto di più rispetto alle altre autostrade elvetiche dove tale proporzione è generalmente compresa tra il 3% e il 6%.

Il continuo aumento della mobilità ha causato un nuovo aumento delle colonne. Particolarmente critica è la situazione sulla circonvallazione nord di Zurigo, in direzione di Winterthur, intasata per ben 349 giorni. Per quanto riguarda la galleria autostradale del San Gottardo, si osserva una lieve diminuzione del numero di giorni di colonna al portale sud (-0,5% a 182 giorni) e un aumento a quello nord (+6% a 150).

I maggiori problemi viari sono però altrove: oltre alla citata circonvallazione di Zurigo, grossi disagi esistono nella regione del Baregg (traffico congestionato per 344 giorni nel 2011), al tunnel del Gubrist (346), tra Berna e Kriegstetten (273), e sulle circonvallazioni di Losanna (259) e Ginevra (278).

Il rapporto dell'USTRA ricorda anche che nel 2011 si sono verificati, su autostrade e semiautostrade, 1861 incidenti con danni alle persone. I morti sono stati 37, 327 i feriti gravi e 2350 quelli leggeri. Rispetto agli anni precedenti c'è stata una una lieve diminuzione. La causa principale degli incidenti è la disattenzione, seguita da mancato rispetto delle distanze di sicurezza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS