Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le retribuzioni dei parlamentari per le loro attività sotto il "Cupolone" saranno esaminate minuziosamente al fine di sapere se sono giustificate (Foto d'archivio).

Keystone/ALESSANDRO DELLA VALLE

(sda-ats)

Le retribuzioni dei parlamentari per le loro attività sotto il "Cupolone" saranno esaminate minuziosamente al fine di sapere se sono giustificate.

La Delegazione amministrativa dell'Assemblea federale ha deciso di conferire a esperti esterni uno studio che verifichi se la rimunerazione dei deputati corrisponde al reale carico di lavoro e alle spese da loro assunte nell'ambito del loro mandato. Lo hanno indicato oggi i servizi del Parlamento, precisando che i risultati sono attesi per l'anno prossimo.

Tra le spese che fanno storcere il naso figura l'indennità di 180 franchi al giorno versata ai parlamentari per dormire a Berna, anche se questi rientrano a casa la sera. Anche le trasferte all'estero delle commissioni parlamentari hanno dato adito a vivaci critiche.

Gli esperti esterni analizzeranno la retribuzione oraria calcolando il reddito netto dei deputati e quantificando il volume delle loro attività parlamentari, precisa ancora la nota. Paragoneranno inoltre questo salario con le remunerazioni in vigore nell'economia privata. Esamineranno, infine, il volume di lavoro e le spese generate dalle attività politiche direttamente legate al mandato parlamentare. Questo studio indipendente dovrebbe costare circa 50'000 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS