Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In caso d'accettazione dell'iniziativa popolare "Per un reddito di base incondizionato", che propone 2'500 franchi mensili per tutti, soltanto il 2% degli svizzeri smetterebbe di lavorare.

L'altra metà proseguirebbe la formazione e dedicherebbe più tempo alla famiglia. Lo rileva un sondaggio realizzato dall'istituto Demoscope. Il sondaggio è stato compiuto su 1076 persone con diritto di voto a fine novembre nella Svizzera tedesca e in Romandia.

Una ventina di persone si sono date appuntamento stamane sulla Piazza federale per sostenere l'iniziativa popolare sulla quale il popolo si esprimerà verosimilmente il 5 di giugno. Invece dei classici striscioni, gli attivisti sono giunti sul posto con un'automobile e un risciò color oro sulla quale era possibile farsi scorrazzare: sulla fiancata della vettura era ben visibile la scritta "Grundeinkommen coming soon".

Quanto al sondaggio, l'argomentazione secondo la quale i giovani perderebbero il gusto e la voglia di progredire nella formazione e nel lavoro si rivela completamente falsa: infatti soltanto il 3% delle persone sotto i 35 anni pensa di perdere la motivazione. Il 40% si impegnerebbe invece in azioni di volontariato.

Il 53% dei cittadini vorrebbe trascorrere più tempo in famiglia; tra coloro che percepiscono un reddito mensile di 5 mila franchi la percentuale sale al 66%. Altro dato che emerge dal sondaggio: il 54% completerebbe la formazione. Lo farebbero soprattutto le donne (56%), i giovani tra 18 e 34 anni (70%), le famiglie con figli (61%) e le persone con un livello educativo medio o basso.

In un mondo del lavoro che evolve sempre più in fretta - rilevano gli autori del sondaggio - il reddito di base incondizionato permette agli individui di essere avvantaggiati sul mercato.

Inoltre il 22% si getterebbe in un'attività lavorativa quale indipendente, a tutto vantaggio della capacità di innovazione che caratterizza il Paese. Altro effetto secondario positivo: il 35% si sentirebbe più sollecitato a fare acquisti durevoli: sotto i 35 anni la percentuale sale al 50%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS