Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'ex consigliere federale e attuale vicepresidente dell'UDC, Christoph Blocher, in un'intervista alla "Neue Zürcher Zeitung" chiede che i partiti di centro si alleino con il suo nella revisione del diritto delle società anonime. Il controprogetto all'iniziativa contro le remunerazioni abusive, appoggiato da PLR e PPD, a giudizio di Blocher non ha più alcun senso.
L'UDC intende intavolare quanto prima una discussione con tutti i partiti governativi, annuncia Blocher. In settimana l'UDC si è schierata a fianco di Thomas Minder, il padre dell'iniziativa contro le remunerazioni abusive. L'imprenditore sciaffusano si è detto pronto a ritirare il proprio testo se il Parlamento adotterà una revisione del diritto delle società anonime elaborato dall'UDC. Liberali e popolari democratici chiedono invece un controprogetto diretto.
L'ex ministro della giustizia contesta di aver elaborato un progetto inadeguato in questa materia e controbatte: "su pressione padronale, il Consiglio degli Stati ha diluito il testo del Consiglio federale", mentre quello dell'UDC ne riprende la formulazione iniziale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS