Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Fare veloci è l'unico modo per dare un segnale di credibilità in Europa. Faremo tutti gli sforzi fino all'ultimo giorno per trovare un punto comune, altrimenti sono pronto a fare un passo indietro. A tutti i costi io non ci sto, o così o vado a casa". Così il premier italiano Matteo Renzi all'assemblea dei senatori del Partito democratico (Pd) dedicata alle riforme.

L'ex sindaco di Firenze si è anche soffermato sulle forti dichiarazioni degli ultimi giorni, esprimendo "forte preoccupazione" per le parole di Silvio Berlusconi sui lager, ma anche di Beppe Grillo sulla Shoah, che sono "inaccettabili".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS