Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PRAGA - I medici cechi potranno sospendere le cure mediche ai malati incurabili e lasciarli morire senza intervenire, ma non praticare l'eutanasia: sono queste le nuove regole decise "alla chetichella" dall'Ordine dei medici cechi, secondo quanto riferisce oggi il quotidiano Lidove noviny (LN).
Le nuove regole, su cui la categoria discuteva da quasi un anno, permettono ai medici di sospendere la cura a pazienti affetti da malattie incurabili e passare a terapie anti dolore. "E' un tema delicato su cui tutti preferiscono fare come se non esistesse",ha dichiarato il presidente dell'Ordine, Milan Kubek.
"Le nostre raccomandazioni servono da guida ai medici su come comportarsi", ha precisato. Nel documento di quattro pagine si esclude tuttavia espressamente l'eutanasia, definita "un suicidio assistito". Le nuove regole riguardano i pazienti senza speranza di guarigione, il cui stato si aggrava e le cure possono solo prolungare le loro sofferenze. L'obiettivo - spiega il quotidiano - è tutelare i medici in caso di processi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS