Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 30 persone sono state uccise e decine sono rimaste ferite oggi in scontri tra gli ex ribelli dell'organizzazione Seleka e gruppi di vigilantes nel nord-ovest della Repubblica centrafricana. Lo si apprende da fonti militari del paese.

I "pesanti combattimenti hanno provocato almeno 30 morti a Garga", ha detto una fonte vicina al vertice del comando militare nella capitale. Le violenze "sono continuate nel corso della mattinata" di martedì, ha aggiunto.

Sempre secondo la fonte, "membri dei comitati di autodifesa hanno attaccato lunedì mattina il villaggio minerario di Garga", a circa 200 km a nord-ovest di Bangui , uccidendo tre persone e ferendone una decina.

In seguito a questo attacco, i leader degli ex ribelli Seleka "hanno distribuito armi ai civili", ha detto la fonte, aggiungendo che "i rinforzi sono arrivati da Bangui nella notte tra lunedì e martedì" per respingere i gruppi di autodifesa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS