Navigation

Respinta richiesta nuovo processo Öcalan

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2013 - 16:31
(Keystone-ATS)

Una corte di Ankara ha respinto la richiesta di un nuovo processo per il leader dei ribelli curdi del Pkk Abdullah Öcalan avanzata dai suoi legali, riferisce l'emittente tv privata Cnn Türk.

Öcalan, condannato nel 1999 alla pena di morte poi commutata in ergastolo, è da allora detenuto in isolamento nell'isola carcere di Imrali.

In dicembre ha avviato una trattativa per una soluzione politica del conflitto del Kurdistan turco - oltre 30mila morti, perlopiù curdi, in 30 anni - con il governo del premier Reçep Tayyip Erdogan.

I suoi avvocati avevano chiesto una nuovo giudizio dopo la recente adozione di modifiche al codice penale turco da parte della Grande assemblea di Ankara.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.