Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una corte di Ankara ha respinto la richiesta di un nuovo processo per il leader dei ribelli curdi del Pkk Abdullah Öcalan avanzata dai suoi legali, riferisce l'emittente tv privata Cnn Türk.

Öcalan, condannato nel 1999 alla pena di morte poi commutata in ergastolo, è da allora detenuto in isolamento nell'isola carcere di Imrali.

In dicembre ha avviato una trattativa per una soluzione politica del conflitto del Kurdistan turco - oltre 30mila morti, perlopiù curdi, in 30 anni - con il governo del premier Reçep Tayyip Erdogan.

I suoi avvocati avevano chiesto una nuovo giudizio dopo la recente adozione di modifiche al codice penale turco da parte della Grande assemblea di Ankara.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS