Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

UDC, PLR, PPD, PBD e Verdi liberali (PVL) escludono di combattere con un referendum il controprogetto indiretto all'iniziativa popolare "contro le retribuzioni abusive" dell'imprenditore e consigliere agli Stati (senza partito/SH) Thomas Minder. Lo indica un comunicato comune dei presidenti delle cinque formazioni politiche borghesi diffuso oggi.

In una dichiarazione i presidenti assicurano che neppure appoggeranno un eventuale referendum promosso da altre forze.

Il controprogetto del parlamento entrerà in vigore se l'iniziativa non dovesse essere accolta da popolo e Cantoni il prossimo 3 marzo. I cinque partiti a livello nazionale la combattono. Varie sezioni cantonali invece la sostengono.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS