Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera si conferma un Paese molto ricco, se si considera la ricchezza pro capite. Lo indica il rapporto pubblicato oggi dal Credit Suisse da cui risulta che ogni residente possiede in media un gruzzoletto di ben 513 mila dollari, cifra record a livello planetario. Unico neo in questo quadro idilliaco: il divario tra ricchi e poveri, contrariamente ad altre realtà, rimane costante.

Con 513 mila dollari per adulto, il patrimonio degli Svizzeri è superiore di 100 mila dollari agli averi accumulati dagli Australiani, classificatisi secondi, indica il Credit Suisse Global Wealth Report.

A livello mondiale, la media dei patrimoni accumulati è, con 51'600 dollari a testa, di circa dieci volte inferiore al livello elvetico.

Globalmente, la ricchezza di tutte economie domestiche a livello mondiale ammonta a 241 mila miliardi di dollari. Nonostante la difficile congiuntura economica, dal 2012 alla metà del 2013 i patrimoni globali sono cresciuti del 4,9%.

La crescita è stata alquanto sostenuta per le famiglie del Nord America. In questa zona, i patrimoni sono saliti dell'11,9% grazie soprattutto al buon andamento dei mercati azionari e alla rivalutazione dei prezzi degli immobili, indica il rapporto. Gli Stati Uniti dispongono, per la prima volta dal 2005, del maggior livello di ricchezza netta.

Nel Vecchio continente, la ricchezza totale è cresciuta del 7,7%, mentre nella regione Asia-Pacifico si è registrato un calo del 3,7%. Tale flessione si spiega con la perdita di valore della moneta giapponese - yen - rispetto al dollaro americano. Senza il Giappone, anche questa regione potrebbe vantare un crescita globale: +6,2%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS