Navigation

Ricerca: 1,8 milioni per l'Università di Neuchâtel

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 aprile 2012 - 14:05
(Keystone-ATS)

Il laboratorio di tempo e frequenza dell'Università di Neuchâtel ha ricevuto un sussidio di 1,8 milioni per sviluppare un laser ultra preciso. Il fondo proviene dal Consiglio Europeo della Ricerca (European Research Council - ERC).

Le prospettive d'applicazione del progetto sono vaste: vanno dalla stampa alla fabbricazione di orologi estremamente precisi, passando dall'analisi di proprietà termiche, acustiche e magnetiche delle nanostrutture, indica oggi l'ateneo neocastellano.

Lo studio sarà condotto dal nuovo direttore del laboratorio Thomas Südmeyer. Basato su impulsi luminosi estremamente brevi, nell'ordine di un milionesimo di miliardesimo di secondo, il raggio permetterà di sondare una parte dello spettro delle onde elettromagnetiche poco esplorato fino ad ora, l'ultravioletto estremo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?