Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Brusco risveglio per un uomo ricercato dalla polizia che aveva scelto di trascorrere la notte nell'auto di una guardia di confine a Basilea.

Il funzionario, alla fine del servizio notturno tra mercoledì e giovedì, è salito in macchina per tornare a casa: notato l'intruso lo ha consegnato agli agenti.

Dai controlli è risultato che si trattava di un albanese nei confronti del quale era stato spiccato un mandato d'arresto. L'uomo, che era stato inoltre condannato a una pena detentiva non ancora scontata, non avrebbe dovuto entrare in Svizzera, ha comunicato oggi il commando delle guardie di confine di Basilea.

Secondo le attuali informazioni, l'auto della guardia di confine era chiusa a chiave, precisa la nota.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS