Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si va precisando il piano di ristrutturazione di Richemont, numero due del lusso: in totale 300 posti verrebbero soppressi su diversi siti di produzione in Svizzera, in maggioranza presso Cartier, ma anche Vacheron Constantin e Piaget.

A fine febbraio il gruppo, con sede a Bellevue (GE), aveva confermato di prospettare una riduzione degli effettivi che potrebbero raggiungere le 350 unità. Stando a cifre rivelate dal quotidiano "Tribune de Genève", circa 170 posti riguarderebbero Cartier.

Vacheron Constantin sarebbe confrontata con 85 soppressione di inpieghi, 50 dei quali nella Vallée de Joux (VD) e e 35 a Plan-les-Ouates (GE). Da parte sua Piaget perderebbe 22 impieghi a Plan-les-Ouates e e una ventina nel canton Neuchâtel.

Una fonte vicina al dossier ha affermato all'ats che queste cifre riflettono globalmente il dispositivo previsto e la soppressione di posti di lavoro nei siti ginevrini è stata confermata da una fonte sindacale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS