Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il fabbricante zurighese di macchine tessili Rieter ha registrato un utile in forte calo nel primo semestre 2012: 21,9 milioni di franchi, contro i 91 milioni di un anno fa. Il fatturato e soprattutto le nuove commesse sono pure in forte ribasso, secondo il rapporto semestrale pubblicato oggi.

In una nota Rieter rammenta tuttavia che i 91 milioni del primo semestre 2011 comprendevano un utile straordinario di 42,3 milioni ottenuto con la vendita del suo pacchetto azionario nella società indiana Lakshmi Machine Works.

Il fatturato lordo del semestre ammonta a 487,3 milioni di franchi, in calo del 9%, il risultato operativo Ebit a 32 milioni, meno della metà rispetto ai 70,6 milioni del primo semestre 2011. Le nuove commesse sono dal canto loro crollate del 40% rispetto a un anno fa, a 404,1 milioni.

A fine giugno, Rieter occupava 4'679 persone. A causa del volume delle ordinazioni in ribasso, il gruppo ha radicalmente ridotto il numero dei dipendenti temporanei, che sono scesi nel giro di un anno da 1893 a 800.

Per il secondo semestre, Rieter prevede vendite inferiori a quelle della prima parte dell'anno e su un margine operativo Ebit pure ridotto rispetto ai primi sei mesi (7,8%, contro il 12,8% di un anno fa).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS