Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Fatturato in crescita del 6% a tassi di cambio costanti per Roche nel corso dei primi nove mesi dell'anno, rispetto allo stesso periodo 2012. I ricavi sono saliti a 34,9 miliardi di franchi. La progressione in franchi si attesta al 3%. Per l'intero esercizio Roche prevede un incremento delle vendite analogo a quello dell'anno scorso, indica la casa farmaceutica basilese in una nota.

La crescita è in linea con le previsioni degli analisti interrogati dall'agenzia Reuters. Nel solo terzo trimestre il giro d'affari è salito dell'8%, a cambi costanti.

Tra gennaio e settembre la divisione Pharma, trascinata dai medicinali oncologici, ha registrato un giro d'affari in progressione del 7% (a cambi invariati) a 27,2 miliardi di franchi. La divisione prodotti diagnostici ha segnato un incremento del 4% a 7,7 miliardi di franchi.

"La domanda dei nostri prodotti i entrambi le divisioni è elevata. Riusciremo a raggiungere gli obiettivi stabiliti", osserva il Ceo Severin Schwan, citato nel comunicato. La divisione Pharma in particolare ha rilevato progressioni robuste negli USA (+12%) e nei paesi emergenti (+10%).

I ricavi generati dai tre preparati oncologici Mab Thera/Rituxan, Avasitin e Herceptin sono stati pari a 14,5 miliardi di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS