Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Roche: fatturato trimestrale in leggera crescita

Il gruppo farmaceutico basilese Roche ha generato nel primo trimestre del 2015 un volume d'affari di 11,83 miliardi di franchi, in aumento del 3% su base annua. A tassi di cambio costanti la progressione risulta del 5%.

La divisione Pharma rimane la locomotiva del gigante renano con un fatturato di 9,32 miliardi di franchi, in rialzo del 3%. L'unità Diagnostics ha registrato ricavi in progressione del 2%, a 2,51 miliardi. La performance annunciata oggi supera le attese degli analisti: il consensus dell'agenzia finanziaria awp calcolava vendite per 11,57 miliardi.

Gli antitumorali Rituxan, Herceptin e Avastin hanno tutti generato ricavi migliori dei pronostici: rispettivamente 1,74 miliardi (contro 1,66 miliardi previsti), 1,65 miliardi (1,56) e 1,62 miliardi (1,61).

"L'inizio dell'anno è stato contraddistinto da una forte crescita e i nuovi prodotti sono stati accolti favorevolmente", ha fatto sapere il CEO Severin Schwan citato in un comunicato.

Il mercato americano ha nuovamente accresciuto il suo contributo, con una percentuale delle vendite pari al 37%. Il volume oltre Atlantico ha evidenziato un balzo del 13% a 4,39 miliardi di franchi. In Europa e in Giappone il fatturato è invece sceso del 10%.

A tassi di cambio costanti la progressione americana è del 6%, nel Vecchio Continente dell'1%, mentre nel paese del Sol Levante la perdita si riduce al 2%.

La divisione Diagnostics è stata sostenuta dalla domanda cinese, salita del 23%. Cifre in rialzo anche per Europa, Medio Oriente, Africa e le Americhe. Per l'anno in corso il gruppo farmaceutico punta a un aumento delle vendite compreso in una forbice tra l'1% e il 5%.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.