Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'anno è cominciato bene per Roche: nel primo trimestre il gigante farmaceutico basilese ha realizzato un fatturato di 12,4 miliardi di franchi, in crescita del 5% rispetto allo stesso periodo del 2015.

Al netto degli influssi valutari la progressione è del 4%, ha indicato oggi il gruppo, che non ha fornito informazioni relative agli utili.

La divisione farmaceutica ha visto i ricavi salire del 5% a 9,8 miliari (+4% a cambi costanti), mentre per il comparto diagnostica l'incremento è stato del 4% a 2,6 miliardi (+5%).

"Abbiamo iniziato il 2016 con un solido sviluppo dei settori Pharma e Diagnostics, nonché presentando le richieste di omologazione di importanti nuovi farmaci", afferma il presidente della direzione Severin Schwan, citato in un comunicato.

"Siamo sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi dell'anno", aggiunge il CEO. Obiettivi che sono stati peraltro confermati: Roche punta su una crescita delle vendite a una cifra e su un incremento dell'utile per azione. Inoltre il dividendo sarà aumentato.

I dati pubblicati oggi sono superiori alle previsioni degli analisti in relazione alle vendite a livello di gruppo e nel settore farmaceutica, mentre sono in linea con le attese per quanto riguarda il comparto diagnostica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS