Navigation

Roche in linea con attese più ottimistiche nel primo trimestre

La performance di Roche è in linea con le previsioni più ottimistiche degli analisti interrogati dall'agenzia di stampa finanziaria AWP. KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 aprile 2020 - 08:34
(Keystone-ATS)

Il gruppo farmaceutico basilese Roche ha registrato una crescita del del fatturato del 2% nei primi tre mesi dell'anno - 7% a tassi di cambio costanti - a quota 15,14 miliardi di franchi.

La direzione, nonostante la pandemia di coronavirus, mantiene le previsioni per l'insieme dell'anno (una crescita compresa tra l'1% e il 5%) così come la sua politica espansiva di rimunerazione degli azionisti.

La crescita è generata da Pharmaceuticals, la divisione principale della società, che ha fatto segnare un aumento dei ricavi del 3% (+7% a tassi di cambio costanti) a 12,26 miliardi di franchi. Il fatturato della divisione Diagnostics è invece diminuito dell'1%, ma cresciuto 5% a tassi di cambio costanti, a 2,88 miliardi di franchi.

Questa performance è in linea con le previsioni più ottimistiche degli analisti interrogati dall'agenzia di stampa finanziaria AWP. Questi ultimi avevano previsto un valore medio delle vendite pari a 14,87 miliardi di franchi, di cui 11,99 miliardi nel settore dei farmaci e 2,87 miliardi negli strumenti di diagnosi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.