Navigation

Roche non prolunga offerta su Illumina

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 aprile 2012 - 17:45
(Keystone-ATS)

Roche ha rinunciato in pratica al suo tentativo di rilevare Illumina. Il gruppo basilese ha annunciato oggi che non prolungherà la sua offerta pubblica di acquisto (Opa) per rilevare la società americana.

L'attuale proposta, di 51 dollari per azione della società californiana, non può essere migliorata senza penalizzare gli azionisti di Roche, ha spiegato il gruppo basilese in una nota diramata nel pomeriggio. L'Opa scade venerdì. La società renana ha giustificato la decisione con l'attesa riconferma, avvenuta oggi, del consiglio di amministrazione della società di San Diego, che ha respinto l'offerta di Roche poiché ritenuta insufficiente.

In effetti successivamente l'assemblea degli azionisti di Illumina ha bocciato tutte le proposte di Roche sulla composizione del consiglio di amministrazione, ha comunicato Illumina. Alle 17.15 il titolo della società americana registrava a Wall Street un calo del 4,09% a 42.20 dollari.

L'Opa di Roche attribuisce al gruppo californiano il valore di 6,7 miliardi di dollari. Illumina è uno dei principali fornitori di sistemi integrati per il sequenziamento del DNA, aveva spiegato Roche al momento dell'annuncio della transazione.

Nel mondo la società di San Diego ha in organico 2100 persone. È presente, oltre che negli USA, in Gran Bretagna, Cina, Giappone, Singapore, Australia e Brasile. Nel 2010 ha realizzato un giro d'affari di 903 milioni di dollari. Fra i suoi clienti figurano istituti di ricerca, governi, società farmaceutiche e biotecnologiche.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?