Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo farmaceutico basilese Roche vuole raccogliere 5,75 miliardi di dollari sui mercati dei capitali per finanziare il rilevamento della società biotecnologica americana InterMune. Attraverso un consorzio bancario formato da Credit Suisse, Deutsche Bank, JP Morgan e Mitsubishi UFJ Financial Group (MUFG) sono stati emessi ieri sei prestiti obbligazionari con una scadenza compresa tra tre e dieci anni, riferisce la filiale della Reuters IFR.

Vi saranno sia tranches variabili che a interesse fisso. Gli importi vanno da 300 milioni a 1,3 miliardi di dollari. La domanda è stata elevata, hanno affermato oggi operatori di mercato, secondo cui Roche avrebbe potuto raccogliere anche oltre 13 miliardi di dollari.

Il colosso renano rileva InterMune, specialista nel settore della pneumologia, per 8,3 miliardi di dollari. Si tratta della maggiore acquisizione di Roche dal 2009 e della sua prima presenza sui mercati dei capitali dallo stesso anno. Allora il gruppo aveva raccolto complessivamente 13,5 miliardi di dollari per finanziare il rilevamento di Genentech per 46,69 miliardi di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS