Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giovani donne iraniane al raduno odierno per l'anniversario della rivoluzione

Keystone/AP/EBRAHIM NOROOZI

(sda-ats)

"L'affluenza di oggi è una risposta alle false affermazioni dei nuovi governanti della Casa Bianca contro l'Iran. Lo ha affermato il presidente dell'Iran, Hassan Rohani, nel discorso pronunciato in piazza Azadi a Teheran davanti a una enorme folla.

La folla si è radunata per le celebrazioni del 38/o anniversario della Rivoluzione islamica.

Alle manifestazioni, svolte all'insegna di slogan antiamericani, hanno preso parte milioni di persone nelle strade e nelle piazze di Teheran. Contemporaneamente le manifestazioni hanno interessato altre cinquemila città iraniane.

"La nazione iraniana ha mostrato nel corso degli ultimi 38 anni che chiunque parli agli iraniani con il linguaggio delle minacce se ne dovrà pentire", ha aggiunto Rohani sottolineando i rischi derivanti dal fatto che "sia nella regione, sia negli Stati Uniti, alcune figure di inesperti hanno preso il timone".

Ribadendo che "tutti devono parlare con il linguaggio di rispetto alla nazione iraniana", il presidente ha detto che "la nazione risponderà incisiva di fronte alle minacce" e che "chi continua a minacciare l'Iran e le sue forze armate dovrebbe sapere che la nostra nazione è unita e vigile e si alzerà di fronte a chi la mette in pericolo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS