Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Roma copre le statue di nudi per evitare al presidente iraniano di arrossire": così, con una nota d'ironia, il Guardian dedica oggi addirittura il titolo a questa vicenda in un articolo di cronaca sulla visita di Hassan Rohani in Italia e in Vaticano.

Ad attirare l'attenzione del giornale britannico - ancor prima delle questioni politiche e degli accordi economici messi sul piatto nei colloqui romani di Rohani - sono state proprio le statue dei Musei Capitolini nascoste dietro alcuni pannelli bianchi in occasione della conferenza stampa congiunta del presidente iraniano con il premier italiano Matteo Renzi all'ombra del monumento equestre a Marc'Aurelio.

Non solo alcune statue di nudi coperte per la visita del presidente iraniano Hassan Rohani. Ai Musei Capitolini, sarebbe stata chiusa da un pannello anche la sala Pietro da Cortona per impedirne la vista. Queste, secondo quanto si è appreso, le opere che sarebbero state 'nascostè dietro pannelli bianchi: la Venere Esquilina, il Dioniso degli Horti Lamiani e un paio di gruppi monumentali: uno raffigurante un leone che azzanna un cavallo e uno delle fanciulle.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS