Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Romande Energie vuole continuare a investire nelle energie rinnovabili

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

Il gruppo vodese Romande Energie ha realizzato nel 2017 un utile netto in crescita annua del 6,1% a 120,5 milioni di franchi, su un volume d'affari che è invece sceso del 4,5% a 575,3 milioni.

Il volume d'affari nel comparto energia è calato di 43 milioni (a 224 milioni) a causa della riduzione delle tariffe - in media del 2% - concessa ai clienti. L''inverno 2017, piuttosto clemente dal profilo delle temperature, ha inoltre provocato una diminuzione dei consumi.

Nel settore del trasporto e della distribuzione di energia, il fatturato è sceso di 7 milioni (a 139): la causa è da ricercare nella decisione del Consiglio federale di ridurre dal 4,7% al 3,8% il rendimento dei capitali investiti nelle reti elettriche. Il movimento al ribasso registrato in questi due comparti è comunque stato compensato dal forte sviluppo dei servizi energetici: +17 milioni a 60 milioni.

Sul piano operativo, l'utile Ebit prima di interessi e imposte ha subito una contrazione di circa il 20% a 77,7 milioni. Agli azionisti verrà proposto un dividendo invariato di 36 franchi. Per l'esercizio in corso Romande Energie prevede di conseguire risultati operativi simili a quelli de 2017. Il gruppo, che è presente nei cantoni di Vaud, Vallese, Friburgo e Ginevra, vuole inoltre continuare ad investire nelle energie rinnovabili.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS