Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Romania il ministro dei trasporti in carica, Relu Fenechiu, è stato condannato a cinque anni di carcere dal tribunale di Bucarest per abuso in atti d'ufficio. È la prima volta che in Romania un ministro in carica viene condannato alla reclusione. Contro la sentenza si può ancora presentare appello.

Fenechiu, deputato del Pnl, alleato del Psd nel governo di coalizione presieduto dal premier Victor Ponta, era indagato dal giugno del 2012 con l'accusa di aver venduto trasformatori elettrici ed interrutori usati al prezzo di prodotti nuovi.

Il materiale era stato venduto alla succursale dei servizi energetici della Moldova (Sisee), con la complicità degli ex capi di tale società.

Con Fenuchiu sono stati condannati il fratello Lucian, anch'egli a cinque anni, e Petru Andronache, direttore della Sisee Moldova, al quale sono stati comminati sette anni di reclusione. La sentenza non è definitiva ed i condannati potranno presentare appello.

Fenechiu si è dimesso dalla carica di ministro dei Trasporti ed il suo posto è stato preso ad interim dal giovane premier Victor Ponta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS