Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Proposta shock in Romania di Rares Buglea, presidente locale dei giovani Liberali di Alba Iulia (centro), che in un intervento sulla sua pagina Facebook ha proposto la sterilizzazione delle donne Rom come rimedio all'espansione di questa etnia. I rom costituiscono l'8-9 percento dei circa 20 milioni di abitanti della Romania.

"So di poter suscitare aspre critiche da parte di falsi moralisti - ha scritto Buglea - ma continuo a pensare che si debba procedere alla sterilizzazione delle donne Rom dopo che queste hanno messo al mondo il primo figlio, se non dimostrano concretamente di poterlo crescere in condizioni umane".

La dichiarazione ha fatto subito il giro della rete suscitando le violente proteste di una parte del Partito Liberale PNL, attualmente parte della coalizione di governo USL, che ha indotto Buglea alle dimissioni, "fino a quando questo caso non verrà chiarito".

Un altro esponente dello stesso partito ha detto di ritenere che una tale proposta equivalga a un genocidio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS