Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente ad interim Michel Temer

KEYSTONE/EPA EFE/FERNANDO BIZERRA

(sda-ats)

Il governo ad interim guidato da Michel Temer "è illegittimo ed ha un problema di rappresentatività".

Nelle sue prime dichiarazioni pubbliche da quando, due giorni fa, il Senato ha votato per l'avvio dell'impeachment contro di lei, la presidente sospesa del Brasile, Dilma Rousseff, ha definito un "traditore" Temer, finora suo vice, e ha denunciato: il suo "è un governo illegittimo, che ha sempre bisogno di meccanismi illegittimi per mantenersi" al potere.

In un incontro con la stampa straniera, Rousseff ha poi denunciato la totale assenza di donne nel nuovo esecutivo composto da 24 ministri. "La questione di genere - ha sottolineato - è una questione di democrazia in un Paese in cui le donne sono la maggioranza, c'è un problema di rappresentatività".

"Il Brasile, oggi, ha un governo provvisorio, ad interim, ed una presidente eletta con 54 milioni di voti - ha continuato la Rousseff, che nei giorni scorsi aveva gridato al golpe contro di lei - C'è un governo ad interim ed illegittimo per quanto riguarda i voti. Mi batterò per tornare".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS