Navigation

Ruby: iniziata udienza contro Fede, Mora e Minetti

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 luglio 2011 - 10:59
(Keystone-ATS)

È cominciata da poco al Palazzo di Giustizia milanese l'udienza preliminare a carico di Lele Mora, Nicole Minetti ed Emilio Fede, imputati per induzione e favoreggiamento della prostituzione anche minorile nel caso Ruby, e per stamani è previsto l'intervento dei legali di Chiara Danese e Ambra Battilana, le due ex miss piemontesi di 19 anni che si sono costituite parti civili.

All'udienza è presente anche l'avvocato Egidio Verzini, legale di Ruby, che è parte offesa nel procedimento. L'avvocato Verzini, prima di entrare in aula, ha spiegato ai cronisti che il 22 luglio, quando è fissata una conferenza stampa con lo stesso avvocato e la giovane marocchina, "parleremo anche della strategia processuale".

Il legale infatti non ha ancora deciso se Ruby sarà o meno parte civile nel processo sui presunti festini a luci rosse ad Arcore e non ha ancora 'sciolto la riservà su una eventuale costituzione di parte civile nel procedimento a carico di Fede, Mora e Minetti.

Oggi gli avvocati Patrizia Bugnano e Stefano Castrale, legali di Ambra e Chiara (le due giovani non sono presenti all'udienza), parleranno davanti al gup per chiedere i danni di immagine, morali e patrimoniali per le due ragazze, che avrebbero partecipato ad un presunto festino hard ad Arcore il 22 agosto scorso. Poi dovrebbe cominciare a parlare la difesa di Emilio Fede ed un'altra udienza per le difese è fissata per mercoledì. I pm nella scorsa udienza avevano già ribadito la richiesta di rinvio a giudizio per i tre imputati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?