Navigation

Rudolf Elmer: ad Assange CD vuoti

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2011 - 15:32
(Keystone-ATS)

L'ex banchiere della Julius Bär Rudolf Elmer afferma di avere consegnato lo scorso gennaio al fondatore di Wikileaks, Julian Assange, due CD vuoti. Si è trattato di "un gesto simbolico", dice l'ex impiegato della banca zurighese in un'intervista pubblicata oggi dal "Bund" e dal "Tages Anzeiger".

Rudolf Elmer - che ha risposto per la prima volta alle domande di media svizzeri dopo il rilascio dalla detenzione preventiva, avvenuto alla fine di luglio - afferma di aver consegnato i due CD, in una conferenza stampa organizzata a Londra, per attirare l'attenzione sul processo che lo attendeva due giorni più tardi davanti al Tribunale distrettuale di Zurigo.

Al momento della consegna, Elmer affermò che i dischetti contenevano informazioni riguardanti circa 2'000 conti offshore, che Wikileaks aveva intenzione di pubblicare dopo verifiche.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?