Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nella controversia che oppone Confederazione e Germania in merito al rumore degli aerei in avvicinamento e in decollo dall'aeroporto di Zurigo è intervenuto oggi il ministro tedesco dei trasporti Alexander Dobrindt, che ha garantito sostegno alle persone colpite dal problema. Stasera, partecipando a Waldshut-Tiengenun, non lontano dal confine con il Canton Argovia, ad un incontro con la popolazione, Dobrindt si è detto pronto difendere davanti a Berna gli interessi tedeschi.

Riferendosi alle nuove rotte di volo previste dall'aeroporto di Zurigo-Kloten, il ministro ha affermato di non essere disposto a sottoscrivere nessuno dei piani che comporteranno un ulteriore stress per la popolazione tedesca.

Dobrindt si è detto contrario anche all'accordo in materia siglato nel settembre 2012 dalla consigliera federale Doris Leuthard e dall'allora ministro dei trasporti tedesco Peter Ramsauer.

A metà gennaio il Land del Baden-Württemberg, fortemente interessato dal problema, ha contestato il trasferimento delle rotte di volo proposto dall'aeroporto di Zurigo-Kloten.

La maggior parte dei voli diretti verso lo scalo zurighese sorvolano le regioni meridionali della Germania, soprattutto la Foresta Nera e il Lago di Costanza. Una forte resistenza contro questa situazione si manifesta in queste zone da oltre 30 anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS