Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gelo tra Mosca e Minsk per il caso Uralkali. L'ambasciatore bielorusso in Russia è stato convocato d'urgenza oggi dal Ministero degli esteri per l'arresto, ieri a Minsk, di Vladislav Baumgertner, capo del gigante russo dei fertilizzanti Uralkali. Un fermo "inammissibile" per Mosca che ne chiede il rilascio e minaccia ripercussioni sui rapporti politici bilaterali.

Accusato di abuso di potere, Baumgertner rischia in teoria fino a 10 anni di carcere. Ma per alcuni è una ritorsione per aver rotto con un'azienda bielorussa un mese fa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS