Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - Il capo dei servizi segreti russi (Fsb) Aleksandr Bortnikov, parlando a Makhackala degli ultimi attentati alla metro di Mosca e in Daghestan, ha annunciato che vi sono dei fermi e degli interrogatori in corso.
"Abbiamo raccolto certi elementi e fermato una serie di persone: sono in corso interrogatori, abbiamo ricevuto le prove materiali, stiamo facendo delle perizie", ha dichiarato, riferiscono le agenzie russe.
Bortnikov ha inoltre reso noto che i servizi segreti russi "conoscono l'identità degli organizzatori degli attentati", scrive l'agenzia Interfax, secondo la quale il generale si riferisce agli attentati alla metro di Mosca e a Kislyar in Daghestan.

SDA-ATS