Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le forze di sicurezza russe hanno fermato nella repubblica caucasica dell'Inguscezia due presunti partecipanti all'attentato all'aeroporto moscovita di Domodedovo del 24 gennaio, che causò la morte di 36 persone. Lo riferisce l'agenzia Itar-Tass citando il comitato nazionale anti-terroristico.

Si tratta di due fratelli ingusci già ricercati, Islam e Iles Iandiev, che avrebbero accompagnato all'aeroporto il kamikaze, poi identificato come Magomed Ievloiev, 20 anni, inguscio. Lo riferisce una fonte delle forze dell'ordine locali citata da Interfax.

La polizia aveva già effettuato tre arresti nell'ambito delle indagini sull'attacco a Domodedovo, tra cui il fratello e la sorella dell'attentatore, rispettivamente Akhmed (16) e Fatima (22).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS