Navigation

Russia: attentato kamikaze in Daghestan, 5 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2010 - 09:13
(Keystone-ATS)

MOSCA - Cinque persone sono rimaste uccise e 39 ferite nella notte fra sabato e domenica in un attentato suicida contro una unità militare in Daghestan, nel Caucaso russo. Lo ha riferito l'agenzia RIA Novosti, citando una fonte delle forze di polizia locali.
Un kamikaze ha fatto esplodere un'autobomba nell'area del poligono di tiro di Dalnii, utilizzato dall'unità dei fucilieri motociclisti della città di Bouinaksk. "Secondo le prime informazioni, l'attentato ha fatto cinque morti e 39 feriti", ha detto la polizia.
Il ministero russo della Difesa ha riferito di tre morti e 36 feriti. "L'attentato è avvenuto a mezzanotte e 30 ora locale (le 22:30 di ieri in Svizzera) - ha detto un portavoce del ministero, citato dall'agenzia Interfax -. Tre militari sono rimasti uccisi e 36 feriti".
Una seconda esplosione è avvenuta poco dopo su un'autostrada, dove doveva passare un'auto della polizia inviata sul luogo dell'attentato, ma non ci sono state vittime. Lo ha riferito un responsabile delle forze di polizia locali, citato dall'agenzia RIA Novosti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.