Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - Almeno sette persone sono state uccise in Daghestan, nel Caucaso settentrionale russo, nelle ultime ore, fra cui quattro ufficiali, un responsabile e due poliziotti. Lo riferiscono le agenzie russe.
Ieri sera, sconosciuti hanno attaccato un reparto militare nella citta' di Buinaksk, nel Daghestan, uccidendo tre ufficiali del ministero della difesa e un colonnello.
Poco dopo, e' stato ucciso il capo dell'amministrazione di Cerniaevska, nella regione di Kisliar (Daghestan) Rasud Magomedov. Sconosciuti hanno sparato sulla sua casa.
Sempre ieri, un ufficiale della polizia e' stato ucciso vicino alla dogana con l'Azerbaigian in una sparatoria. Un poliziotto della regione di Kisiuiurt e' stato ammazzato in un conflitto a fuoco, nel quale sono stati feriti per caso anche tre bambini.
Il Caucaso russo e' in fiamme in questi giorni per una serie continua di attentati da parte delle milizie islamiche. Attentati e omicidi avvengono praticamente ogni giorno in Daghestan e in altri paesi caucasici della Russia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS