Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un missile russo Proton è precipitato a terra dopo il decollo, fallendo la missione di piazzare in orbita un satellite per le telecomunicazioni. Lo riferisce Interfax.

La televisione russa ha mostrato le immagini del razzo, e del satellite europeo per le comunicazioni Express-AM4P del valore di 26 milioni di franchi svizzeri, che bruciavano negli strati superiori dell'atmosfera al di sopra dell'oceano Pacifico.

Le autorità russe hanno licenziato nell'ottobre 2013 l'allora direttore di Roscomos Vlamidir Popovkin in seguito ad una serie di lanci falliti e incidenti a ripetizione. Il nuovo capo Oleg Ostapenko è stato incaricato dal presidente Vladimir Putin di una vasta riforma del settore con un bilancio di diversi miliardi di dollari supplementari.

SDA-ATS