Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 21 persone sono morte per un incendio scoppiato nella notte in un ospedale psichiatrico a Alferovka, nella regione di Voronezh, nella Russia occidentale.

L'agenzia Ria Novosti, citando le autorità russe, riporta che 19 corpi senza vita sono stati recuperati sul luogo dell'incendio, mentre altre due persone sono morte in ospedale. Altre due persone risultano invece disperse. Secondo i primi rilievi, la causa dell'incendio sarebbe da attribuire ad un corto circuito o ad un malfunzionamento dell'impianto elettrico.

Negli ultimi anni, una serie di incendi scoppiati all'interno di strutture pubbliche hanno causato in Russia la morte di decine di persone. Nel settembre del 2013, un altro incendio all'interno di un ospedale psichiatrico nella regione nord occidentale di Novgorod provocò 37 morti. Alcuni mesi prima, sempre in un ospedale psichiatrico, stavolta nei pressi di Mosca, erano morte tra le fiamme 38 persone.

Nel 2009, 23 persone morirono nell'incendio di una casa di riposo per anziani nella regione nordoccidentale di Komi, mentre nel 2007 vi furono 67 vittime nella regione meridionale di Krasnodar. Nel 2006, un incendio in una struttura per la riabilitazione dei tossicodipendenti provocò la morte di 45 donne.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS