Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un bimbo di pochi mesi abbandonato sul pianerottolo di un condominio è stato salvato da una gatta randagia, che l'ha accudito per varie ore scaldandolo e leccandolo, prima che una inquilina lo scoprisse sentendo i vagiti del piccolo. L'episodio è successo a Obninsk, nella regione di Kaluga.

Il felino, chiamato Marsha, è balzato nella sua cuccia di cartone, dove il neonato, vestito con una tutina azzurra, era stato lasciato con due pannolini. Raggomitolandosi su di lui, lo ha salvato dal freddo mentre la colonnina di mercurio scendeva sotto lo zero.

A trovarlo è stata una anziana signora, richiamata dall'apparente rumore di strani miagoli, ma in realtà era il bimbo che piangeva, come ha raccontato a Ren Tv. Quando il piccolo è stato preso in consegna dal personale paramedico, la gatta lo ha seguito sino all'ambulanza. "Sembrava così preoccupata sulla destinazione del bimbo", ha riferito un'infermiera.

Dopo un controllo all'ospedale, il neonato, di circa due mesi, è stato dichiarato sano e in buone condizioni di salute. La polizia ha aperto un'inchiesta per individuare i genitori, mentre Marsha è stata premiata dai condomini con abbondanti razioni di cibo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS