Tutte le notizie in breve

Il giornalista russo Nikolai Andrushchenko (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/DENIS USOV

(sda-ats)

Il giornalista russo Nikolai Andrushchenko, cofondatore della testata Novy Peterburg, è morto in ospedale più di un mese dopo essere stato aggredito a San Pietroburgo mentre si recava a un incontro.

Il reporter, che aveva 73 anni, era stato colpito alla testa e i medici lo avevano posto in coma indotto.

Andrushchenko scriveva spesso di corruzione e di criminalità e denunciava la violenza della polizia russa.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve