Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Bisogna "liberare la Russia dalla vergogna" di delitti "che hanno una grande risonanza, compresi quelli a sfondo politico" come "l'omicidio sfacciato di Boris Nemtsov proprio nel centro della capitale". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin in una riunione di vertice del ministero dell'Interno.

"Bisogna liberare la Russia dalla vergogna e dalle tragedie analoghe a quella che abbiamo visto recentemente: intendo dire l'omicidio sfacciato di Boris Nemtsov proprio nel centro della capitale", ha dichiarato Putin.

"Dobbiamo prestare la massima attenzione ai reati di risonanza, compresi quelli a sfondo politico", ha proseguito. "Prima di tutto occorre migliorare la risoluzione dei crimini, sia recenti sia di quelli commessi negli anni precedenti. Ci vuole una svolta radicale, una nuova qualità del lavoro del ministero degli interni e di tutto il sistema delle forze dell'ordine", ha aggiunto.

Intanto gli investigatori avrebbero identificato degli individui sospettati per l'uccisione dell'oppositore Nemtsov. Lo sostiene il capo dei servizi di sicurezza russi (Fsb), Aleksandr Bortnikov, citato dall'agenzia ufficiale Tass. "Ci sono sempre dei sospetti", ha precisato Bortnikov,

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS