Navigation

Russia: incendi; ancora 239 focolai su 7.000 ettari

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 agosto 2010 - 14:20
(Keystone-ATS)

MOSCA - Non sono stati ancora completamente spenti gli incendi che hanno devastato gran parte della Russia europea, anche se ormai la protezione civile riduce ogni giorno il fronte del fuoco: nelle ultime 24 ore la superficie dei roghi è diminuita di circa 2.000 ettari e il numero dei focolai di 49, come ha reso noto oggi il ministero delle situazioni di emergenza. Restano ancora 239 focolai su una superficie di 7.000 ettari, contro i 288 che si estendevano ieri su un totale di 9.000 ettari. Nelle ultime 24 ore si sono sviluppati 176 nuovi focolai, mentre 225 sono stati spenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.