Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Patriarca della Chiesa ortodossa russa Kirill ha lasciato Mosca alla volta di Cuba, dove è previsto lo storico incontro con Papa Francesco.

L'incontro si terrà domani all'Avana e sarà il primo tra un Patriarca della Chiesa ortodossa russa e il Pontefice dopo lo scisma tra le Chiese del 1054.

La televisione russa ha mostrato le immagini del patriarca Kirill, su un tappeto rosso diretto verso l'aereo del governo sulla pista dell'aeroporto Ynukovo a Mosca, sotto gli occhi di altri rappresentanti della Chiesa russa.

"Sarà un viaggio lungo e difficile", ha detto Kirill prima di cominciare il viaggio che lo porterà per 11 giorni in America Latina. I due leader religiosi, che avevano bisogno di un territorio neutro si incontreranno all'Avana: un paio di ore all'aeroporto della capitale cubana dove anche Francesco farà tappa nel suo viaggio verso il Messico; e saranno accolti dal presidente Raul Castro.

L'incontro, preparato da lungo tempo, si concluderà con la firma di una dichiarazione congiunta, secondo il comunicato diffuso da entrambe le Chiese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS