Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - Uno dei tre soldati sovietici immortalati in una famosa foto mentre innalzavano la bandiera rossa sul Reichstag di Berlino, nel maggio 1945, è morto all'età di 93 anni. Lo hanno reso noto le autorità russe. Abdulkhakim Ismailov, che era stato dichiarato eroe dell'Unione sovietica, è morto ieri a Khassaviourt, in Daghestan, repubblica del Caucaso russo.
Ismailov, arruolato nell'Armata rossa dal '39, aveva combattuto a Stalingrado. La foto che lo ritraeva insieme ad altri due soldati mentre issava la bandiera sovietica sulle rovine del Reichstag, scattata dall'inviato della Tass Evgheni Khaldei, era in realtà una messinscena. Tuttavia, è diventata una delle immagini simbolo della Seconda Guerra Mondiale, come quella dei marines che alzano la bandiera a stelle e strisce a Iwo Jima.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS