Navigation

Russia: morto soldato di foto bandiera rossa sul Reichstag

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2010 - 19:31
(Keystone-ATS)

MOSCA - Uno dei tre soldati sovietici immortalati in una famosa foto mentre innalzavano la bandiera rossa sul Reichstag di Berlino, nel maggio 1945, è morto all'età di 93 anni. Lo hanno reso noto le autorità russe. Abdulkhakim Ismailov, che era stato dichiarato eroe dell'Unione sovietica, è morto ieri a Khassaviourt, in Daghestan, repubblica del Caucaso russo.
Ismailov, arruolato nell'Armata rossa dal '39, aveva combattuto a Stalingrado. La foto che lo ritraeva insieme ad altri due soldati mentre issava la bandiera sovietica sulle rovine del Reichstag, scattata dall'inviato della Tass Evgheni Khaldei, era in realtà una messinscena. Tuttavia, è diventata una delle immagini simbolo della Seconda Guerra Mondiale, come quella dei marines che alzano la bandiera a stelle e strisce a Iwo Jima.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.