Navigation

Russia: no Putin a legge manifestazioni se contro standard Ue

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 giugno 2012 - 11:08
(Keystone-ATS)

"Putin si opporrà alla legge anti-proteste in un solo caso: se essa sarà in contrasto con gli standard democratici di altri paesi generalmente accettati per l'attuazione dei diritti dei cittadini". Lo ha dichiarato Dmitri Peskov, addetto stampa del presidente russo che si trova in visita in Cina. Peskov ha precisato che il riferimento è soprattutto ai paesi europei.

Secondo Putin - ha spiegato il suo portavoce - la nuova legge sulle manifestazioni, approvata da Duma e Senato e ora in attesa della sua firma finale, non dovrebbe limitare i diritti e le libertà dei cittadini, ma deve tenere in conto gli interessi di tutti i membri della società.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?