Navigation

Russia: rimosso ministro finanze Kudrin

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 settembre 2011 - 18:04
(Keystone-ATS)

Il leader del Cremlino Dmitri Medvedev ha firmato il decreto per le dimissioni del vicepremier e ministro delle finanze Alexiei Kudrin. Lo rende noto Natalia Timakova, portavoce di Medvedev.

Il presidente Medvedev aveva invitato Kudrin a dimettersi dal governo dopo che ieri aveva annunciato da Washington che non avrebbe fatto parte di un eventuale esecutivo guidato in futuro dallo stesso Medvedev.

Kudrin ha risposto che prima voleva parlare con il premier Vladimir Putin.

Al che Medvedev ha ribattuto: il ministro "può consultarsi con chi vuole, anche con il premier", ma "finché sarò presidente le decisioni le prendo io".

Medvedev ha definito le dichiarazioni di Kudrin "indecenti" e "assolutamente ingiustificabili", "tanto più perché fatte negli Stati Uniti". "Nessuno ha cancellato la disciplina e la subordinazione nel governo", ha aggiunto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.