Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quindici marinai sono rimasti feriti, e sono tuttora ricoverati, dopo l'incendio scoppiato ieri a bordo del sottomarino nucleare K-150 Tomsk, in manutenzione in un cantiere navale vicino a Vladivostok, nell'estremo oriente russo.

Lo rende noto oggi il comitato d'indagine, senza precisare le cause del ricovero. Gli investigatori, che hanno aperto un'inchiesta per abuso di autorità, hanno aggiunto che il sommergibile ha subito danni funzionali. Ieri fonti del quartier generale della flotta russa del Pacifico avevano escluso fughe radioattive e rischi per la popolazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS